Valle Caudina, strada a scorrimento veloce: verso l’apertura del secondo tratto

By on 3 settembre 2016

Finalmente una buona notizia per quel che riguarda le vie di comunicazioni della Valle Caudina.
L’Asi di Avellino ha raggiunto un accordo con l’impresa che ha realizzato l’allaccio tra il primo ed il secondo lotto della strada a scorrimento veloce. Il restante dei soldi che il consorzio deve per quel che è stato realizzato saranno dilazionati.
A questo punto, per riaprire il secondo tratto che da San Martino porta sino a Roccabascerana, è necessario solo il collaudo da parte dei tecnici delle ferrovie del viadotto che è stato realizzato per scavalcare i binari. Il tutto dovrebbe essere fatto in questo mese di settembre. Intendiamoci, la riapertura del secondo tratto non è la panacea di tutti i mali: la Valle Caudina resta sempre più isolata, però, per i tanti pendolari che si recano ad Avellino è, certamente, un grande aiuto. Fortunatamente, infatti, la lunghissima crisi della Fiat di Pianodardine sta volgendo a termine e sono tantissimi gli operai caudini che si recano, quotidianamente, sino allo stabilimento e quella strada permette di risparmiare almeno dieci minuti. Certo, però, pensare che un’opera del genere debba continuare a restare monca è un qualcosa che grida vendetta agli dei.

About Il Caudino

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *