Valle Caudina: si produce a Bucciano uno dei migliori mieli della Campania

By on 2 dicembre 2017

E’ prodotto a Bucciano dall’azienda agricola EGO SUM uno dei migliori mieli di Terra di Lavoro e della Campania..
Il riconoscimento è stato attribuito al giovane apicoltore Pasquale Ferraro che, nei giorni scorsi, è stato premiato a Riardo, nello splendido scenario della Masseria delle Sorgenti Ferrarelle, da una giuria di esperti in analisi sensoriale del miele iscritti all’albo Nazionale in occasione della prima edizione del Concorso bandito dall’Associazione Api e Biodiversità di Terra di Lavoro.
Il Concorso, patrocinato dal Consiglio Regionale della Campania, dall’Anci Campania, Coldiretti Caserta, ANAI, Camera di Commercio di Caserta, Provincia di Caserta, CREA, IZS Lazio e Toscana, IZS del Mezzogiorno, Slow Food e MIPAAF, ha visto la partecipazione di ben 61 produttori provenienti dalla Campania, dal Lazio e dal Molise, le tre regioni che costituivano l’antica provincia di Terra di Lavoro istituita nel 1221 da Federico II di Svevia.
I singoli campioni di miele sono stati sottoposti ad analisi organolettica, fisico-chimica, melissopalinologica e di ricerca di contaminanti e residui da parte del laboratorio Floramo Corporation e da una successiva analisi sensoriale da parte di 3 esperti iscritti all’albo nazionale e riuniti in una sola giuria.
Al miele millefiori prodotto a Bucciano ai piedi del monte Taburno da Pasquale Ferraro, che da ben 10 anni si dedica con passione alla cura di questi insetti affascinanti e misteriosi, la giuria ha attributo 2 api d’oro.
Sono orgoglioso e soddisfatto – afferma Pasquale Ferraro – del riconoscimento e del successo ottenuti, rappresentano uno stimolo a crescere e migliorarsi ulteriormente. Abbiamo lavorato tanto senza alcun risparmio e oggi vorrei ringraziare la mia famiglia e la mia fidanzata, Beatrice Diodato, per avermi supportato in questi anni di crescita professionale”:
Oltre al miele ed ai prodotti dell’alveare, l’azienda è rinomata per la produzione di sciami e Regine di razza linguistica Italiana al punto di meritarsi l’appellativo di “Marker queen” della provincia di Benevento.

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *