Valle Caudina: Ragionieri e Commercialisti uniti nella protesta

By on 13 dicembre 2016

Nello stesso momento in cui la politica pensa di assicurare la semplificazione della macchina burocratica, secondo i ragionieri e i commercialisti, i provvedimenti effettivamente presi al riguardo vanno in direzione completamente opposta.
I loro studi, infatti, così come per le imprese da loro assistite, sono oberati da un numero di adempimenti che cresce in maniera esponenziale. Il tutto determina costi aggiuntivi nella gestione degli stessi causati, nello specifico, dal recente D.L. n.193/2016 in materia fiscale.
Per questi motivi parteciperemo alla manifestazione pubblica di protesta che si terrà a Roma domani 14 dicembre, la protesta sarà anche l’occasione per l’indizione di uno sciopero nazionale ed da sottolineare che è la prima volta che la categoria si trova ad indire questa forma di protesta.
Dalla Valle Caudina partirà una folta delegazione di professionisti che raggiungerà Roma per unirsi alla protesta.

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *