Valle Caudina, Piano di Zona: Nessuna vera alternativa a Pisano

By on 11 novembre 2017

Riceviamo e pubblichiamo

“Le polemiche delle ultime ore sulla elezione di Pasquale Pisano a vicepresidente del Piano di Zona (la Presidenza spetta al Comune di Avellino) di certo non cancellano il valore della carica e l’impegno che, il primo cittadino di San Martino Valle Caudina, dovrà assumersi nei prossimi mesi. Su di lui ricadrà una buona parte delle responsabilità della gestione e dell’offerta dei servizi sociali di un distretto che conta circa 100.000 abitanti della provincia di Avellino. L’elezione del nove novembre scorso, terminata con una netta e indiscutibile affermazione di Pisano per 12 voti a 4, conferma da una parte il riconoscimento delle capacità e della presenza costante di Pisano sui problemi sociali provinciali, dall’altra l’assenza di una vera alternativa alla sua candidatura. Insieme alla vicepresidenza è stato eletto un nuovo comitato direttivo dell’ente, che rispecchia, non un patto politico, ma indiscusse competenze necessarie per la gestione del Piano di Zona A 4.
“La sfida di offrire nuovi e più avanzati servizi in una fascia di territorio particolarmente colpita dalla crisi sociale ed economica degli ultimi anni, chiude Pisano, ci impone la responsabilità di operare con sobrietà e concretezza, affinché la politica riesca ad operare per i cittadini e tra i cittadini e non a parlare solo di se stessa.”

 

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *