Valle Caudina: opportunità e incentivi per le imprese nel 2018

By on 30 dicembre 2017

Anche per il prossimo anno sono davvero tante le occasioni di sviluppo per le imprese avviate e per quelle da costituire. Presentiamo quindi una breve guida di alcuni avvisi che sono già pubblicati o che lo saranno nelle prossime settimane.
Resto al sud. L’occasione ghiotta per gli under 36 che vogliono avviare una propria attività con un contributo massimo pari a 50.000 euro (fino ad un massimo di 200.000 se ci sono 4 soci con i requisiti richiesti), che vede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto pari al 35% e di un mutuo a tasso zero pari al 65%. Sono finanziabili molte attività, escluse solo il commercio, le libere professioni e l’agricoltura. Dal 15 gennaio si inoltrano le richieste di contributo.
Voucher digitalizzazione: ottimo strumento per chi deve comprare hardware e software strettamente necessari alla propria attività. È riconosciuto un contributo pari al 50% della spesa ammessa fino ad un massimo di 10.000 euro. Le domande dal 15 gennaio
Bonus pubblicità: strumento valido per chi vuol promuovere la propria attività su quotidiani, anche on line, emittenti radio e televisive. E’ riconosciuto fino al 90% della spesa ammessa a credito di imposta, da utilizzare per compensare debiti erariali. Domande da marzo 2018. Ricordiamo che anche la pubblicità sul nostro Caudino on line farà riconoscere il credito di imposta.
Credito di imposta sugli investimenti. Un credito di imposta riconosciuto su tutti gli investimenti in macchinari, impianti ed attrezzature nuove pari al 45% della spesa ammissibile, per le piccole imprese. Sportello aperto.
BANDO MARCHI +3: Agevolazioni alle imprese per la registrazione di marchi dell’Unione europea e internazionali – Per essere ammesse al finanziamento, tutte le spese (comprese le tasse di deposito) devono essere state sostenute dal 1° giugno 2016 e, comunque, prima della presentazione della domanda di agevolazione. Le spese devono far riferimento a fatture emesse e a pagamenti effettuati dal 1° giugno 2016. Domande dal 7 marzo 2018
Start& Smart: finanziamento a tasso zero per le attività che vedono un forte elemento di innovazione tecnologica, con la possibilità di poter avere fino ad un massimo di 1.500.000 euro. Sportello aperto
Impresa a tasso zero. Per importanti investimenti da realizzarsi su tutto il territorio nazionale, copre fino al 75% dell’investimento, fino ad 1.500.000 euro. Sportello aperto.
Incentivi per le assunzioni.
Sgravio del 50% per i primi tre anni di contratto a tutele crescenti, con un tetto annuo di 3mila euro. Nel 2018 l’incentivo riguarderà l’assunzione a tempo indeterminato di giovani under35, dal 2019 l’esonero sarà limitato alle assunzioni fino a 29 anni.
Sempre da gennaio 2018, l’esonero contributivo salirà al 100% con la proroga del bonus Sud”.
Altri incentivi sono previsti per le assunzioni di chi ha percepito ammortizzatori sociali. In tal caso saranno riconosciuti contributi sia per la formazione che per le assunzioni a tempo indeterminato o determinato di almeno 24 mesi.

Domenico Pisano

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *