Valle Caudina: lunghe code al semaforo di Forchia sulla Statale Appia

By on 21 settembre 2018

Un automobilista, con un post sul suo profilo facebook, si lamenta delle lunghe code che provoca il semaforo di Forchia sulla Statale Appia scrivendo: “Il semaforo di Forchia sull’Appia alle 11,10 di stamattina provoca delle file chilometriche sulla nazionale Anas per consentire ad inesistenti automobilisti di uscita dal comune di Forchia. È normale tutto questo? Quando saremo pronti per una rivoluzione? Dalle foto si vede la fila, il semaforo è nessuno che si immette sulla strada nazionale.”
E’ da tempo che segnaliamo questi disagi, basterebbe costruire una rotonda o allungare i tempi del semaforo verde sulla strada principale.

About Redazione

3 Comments

  1. Paolo

    21 settembre 2018 at 14:38

    Vergogna Vergogna Vergogna – A cosa serve?…a chi serve? Ai testimoni di Geova forse o a far distribuire la pubblicità del ristorante GRIGLIA? Un’arteria così importante con un semaforo da schifo…. denunciate denunciate denunciate

  2. Giovanni Neve

    21 settembre 2018 at 18:39

    Che razza di polemica puerile, come se la causa del traffico fosse questo semaforo e non il fatto che l’Appia nel suo tratto Caudino è una strada ad una carreggiata con una singola corsia per senso di marcia, decisamente inadeguata alla mole di traffico. E poi per esperienza personale è decisamente migliore questo semaforo del terribile semaforo di Paolisi. Piccola conclusione finale: all’autista che ha denunciato qualcuno dovrebbe spiegare che utilizzare il telefono alla guida (cosa che si vede fare chiaramente soprattutto nella prima immagine, quando l’auto è in marcia) è una violazione del CdS (art. 173 comma 2). Denunciare un po’ di traffico mettendo a rischio la vita degli altri è nel pieno stile di tutti coloro che auspicano rivoluzioni sui social.

    • Marzialo R. CAUDINO

      22 settembre 2018 at 16:53

      Le rotonde sono una soluzione. Ma non sempre c’è lo spazio “fisico” per realizzarle. Mi sovviene il sistema in uso in Inghilterra: sensori dell’asfalto che regolano il semaforo in funzione del flussi di traffico. Sarà stato un caso, ma ai semafori inglesi no Ho mai visto file superiori a 8-10 veicoli!!!

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *