Valle Caudina: influenza stagionale, molti caudini a letto

By on 18 gennaio 2018

Proprio in queste ore si sta registrando il picco dell’influenza stagionale.
Negli ultimi sette giorni, gli italiani che sono stati messi ko da febbre e dolori intestinali hanno superato quota 800mila. Con questo ultimo dato, si arriva a quasi quattro  milioni di persone che sono state attaccate dal virus che, si calcola, essere il più potente dal 2004. Il livello di incidenza, al momento,  è pari a 13,73 casi per mille assistiti. La fascia di età maggiormente colpita è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni, in cui si osserva un’incidenza pari a circa 30,8 casi per mille assistiti, e quella tra 5 e 14 anni pari a 15,9.
Si ammalano meno i giovani adulti, l’incidenza è, infatti, pari a 13,8. Ed anche se potrebbe sembrare strano, ancor meno gli anziani, con solo 7,8 casi per mille assistiti. La bassa incidenza, in questo caso, si spiega  con il ricorso ai vaccini.
In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è pari o superiore a dieci casi per mille assistiti, tranne in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Bolzano.
Anche gli ultimi dati confermano quello che già era chiaro da diverse settimane: quest’anno c’è stata un’influenza record, con numeri paragonabili alle stagioni 2004-05 e al 2009-10, che però fu l’anno dell’influenza A, la cosiddetta, impropriamente, “influenza suina”.

 

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *