Valle Caudina: Il 5 per mille, ecco le associazioni e i comuni beneficiari

By on 9 maggio 2017

Nei giorni scorsi sono stati pubblicati sul sito dell’Agenzia delle Entrate, gli elenchi dei beneficiari del 5 per mille in merito alle dichiarazioni dei redditi nel 2015.
Il cinque per mille indica una quota dell’imposta IRPEF, che lo Stato ripartisce tra enti ed associazioni, che operano in diversi ambiti. Il versamento di questa quota è a discrezione del cittadino ed avviene con l’indicazione del codice fiscale dell’Associazione o dell’Ente, all’interno della propria dichiarazione dei redditi.
Ogni contribuente, che può effettuare una sola scelta, va a destinare una quota in rapporto al proprio reddito al beneficiario prescelto. Questo significa che alti redditi comportano fondi maggiori. Si differenzia dall’otto per mille che è destinato alle confessioni religiose, e non legato al reddito del contribuente e viene destinato anche se non viene effettuata la scelta.
In Valle Caudina, oggi,  vi sono diverse associazioni, oltre agli enti comunali, che possono beneficiare di questa sovvenzione che parte dal basso. Tutti i cittadini possono indicare nella propria dichiarazione il codice fiscale di una associazione che rientra tra gli elenchi dei possibili beneficiari. Di solito le associazioni in questo periodo iniziano a promuoversi presso i propri soci e,verso il pubblico, per poter avviare la propria campagna di adesione.
Di fatto si tratta di una misura di finanziamento molto importante in questo periodo di crisi, perché al contribuente non costa nulla se non l’impegno ad indicare nella propria dichiarazione il codice fiscale del soggetto beneficiario.
Dai risultati pubblicati in questi giorni, emerge la Casa nel Sole Onlus, storica associazione di Padre Vittorio Balzarano che opera da oltre trent’anni anche oltre la Valle Caudina. Ben 864 contribuenti hanno dato fiducia a questo sodalizio che si impegna nella lotta alle tossicodipendenze, con l’impiego di tanti volontari e con ben sei sedi sul territorio regionale. Il Comune che è riuscito ad avere la maggior adesione è stato quello di Rotondi, con 230 preferenze, mentre il beneficiario che può contare sui grandi contribuenti è la NextOnlus che ha una media di 51 euro a preferenza e che opera dal 1998 per risollevare le sorti della popolazione residente in Madagascar e che conta tra le proprie lodevoli iniziative anche la realizzazione del Centro Medico-Diagnostico “Le Samaritain” di Antsiranana.

Domenico Pisano

PREFERENZE IMPORTO RICONOSCIUTO
Airola Comune 27 530,27
Casa Nel Sole 864 22.453,46
Il Giardino Segreto 193 5.918,37
Pan Di Zucchero 19 216,63
Volontariato Sannio 6 115,26
Arpaia Comune 3 24,13
Pro Loco Caudium Arpaia 49 1.540,71
Fondazione A.AffinitaOnlus 113 5.376,99
Bonea Comune 19 353,83
Bucciano Comune 30 379,39
Cervinara Comune 34 610,35
Associazione Antonellina Clemente 139 3.504,55
Coopservizi Coop Soc A R.L. 64 2.346,25
Misericordia 71 1.993,65
Pro Loco Renna 10 280,19
Albatros Cooperativa Sociale A R.L. 18 258,89
Forchia Comune 7 308,75
Moiano Comune 49 1.127,51
G.S.C. Moiano (Bn) 138 3.985,07
Circolo Tennis Moiano 145 4.441,99
Montesarchio Comune 31 800,98
Pro Loco 11 405,84
Sportland 111 2.617,83
Misericordia 147 3.053,51
NextOnlus 121 6.200,17
Gli Amici Dello Schiapparelli 132 4.000,57
Amore Oltre I Confini 108 3.700,22
Pannarano Comune 25 331,09
Paolisi Comune 3 95,18
Pro Loco 38 997,1
Roccabascerana Comune 5 134,13
Rotondi Comune 230 4.044,39
Rangersdel Partenio 28 540,34
San Martino V. C. Comune 13 313,3
Pro Loco 26 1.096,89
Associazione Polimicrogiria 100 2.629,62
Associazione Buona Sanità 3 21,73
Sant’Agata de’ Goti Associazione di volontariato onlus Il Cireneo 178 3.822,40
Comune 24 479,26
ASD Centro Sportivo Presta 18 484,97

PUBBLICITA’

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *