San Martino, manifesto del Pd: La Tari aumenta

By on 14 aprile 2017

Pubblichiamo il testo del manifesto affisso in queste ore a San Martino.

REGALO DI PASQUA: LA TA.RI. AUMENTA!
Cari Sammartinesi, c’era qualcuno che, non più di un anno fa, attaccava duramente la scorsa amministrazione riguardo la gestione dei tributi affermando che, qui a San Martino V. C., le tasse fossero le più alte della Valle Caudina. Ebbene, mentre nei comuni limitrofi le aliquote sulla tassa rifiuti vengono diminuite, qui a san martino, grazie all’amministrazione Pisano, aumentano per le attività commerciali e per le famiglie numerose!
È facile promettere tasse più basse in campagna elettorale ma, le promesse, non sempre vengono mantenute.
Caro sindaco Pisano, la storiella del bilancio non adeguato a sostenere tutte le spese necessarie ad una buona amministrazione oramai non regge più.
Infatti, con il vostro primo atto di governo, avete confermato la dott.ssa Abate come dirigente del Comune di San Martino (per noi ottima decisione oggi come allora!). Ma, qualche anno, fa l’opposizione che vi rappresentava tuonava contro questa nomina alludendo che fosse eccessivamente dispendiosa e frutto di parentele con qualche assessore. Oggi ne ammettete la validità e la riconfermate.
Continuità… Si!!!! Con l’amministrazione Ricci.
Inoltre non capiamo perché alla ditta che effettua il trasporto scolastico paghiamo due accompagnatori che, però, a bordo dello scuolabus non ci sono! Ma non dovevate essere attenti quando si tratta di bambini? Forse oggi la loro sicurezza non interessa più a nessuno. Chi controllava allora oggi dov’è?
Avevate promesso ai Sammarinesi rotazione degli incarichi e priorità ai professionisti e artigiani locali. Avevate promesso trasparenza. Fino ad oggi invece avete solamente fatto un uso sconsiderato degli “affidamenti diretti”, senza gara d’appalto (alla faccia della trasparenza).
Forse siamo alle solite clientele. Così è più facile accontentare gli amici.
Altrimenti come si spiega:

  • Un incarico per l’ufficio stampa di “Illumina la notte” ad un agenzia del Salernitano per € 10.000;
  • Un incarico per il servizio di revisione dell’inventario immobili ad un professionista di Acerra per € 6.000;
  • Un incarico per certificazione antincendio scuola per € 2.750 ad un tecnico di Monteforte irpino.

E, siccome si tratta di incarichi di natura fiduciaria, vi chiediamo dove nasce questo rapporto di fiducia con questi tecnici?! Non ce n’erano di bravi anche a San Martino?!
Infine, visto che nel bilancio approvato nel corso dell’ultimo consiglio comunale sono state previste somme da spendere per la Protezione Civile, credete sia giusto rendere noto alla cittadinanza le modalità di costituzione della Protezione Civile Sammartinese e, soprattutto, chi sono le persone che la rappresenteranno?
Cari Sammartinesi, il tempo dei festini è finito e bisogna fare i conti con la realtà, ma quella vera non quella che vi hanno raccontato fino ad oggi.
Il gruppo consiliare PD – Per il Domani 

 

 

 

 

About Il Caudino

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *