Rotondi, si incatena al cancello per protesta

By on 19 maggio 2018

“Da quando abbiamo comprato questa nuova casa, è un inferno”. Vincenzo Merola non trova altre parole per sfogarsi a telefono con la nostra redazione.
“Cancelli rotti, impianto di video-sorveglianza manomesso, dispetti continui: non sappiamo più come fare”.
Il signor Vincenzo è di Rotondi e questa mattina la sua consorte, Giovanna, stanca di subire ha messo in atto una protesta forte: “Si è legata al cancello della proprietà per sensibilizzare le forze dell’ordine, le istituzioni e anche la cittadinanza”.
Non entriamo nei dettagli della vicenda, di certo solo una persona esasperata può organizzare una simile forma di protesta per ottenere un diritto basilare: quello di stare tranquilla e di vivere con serenità. Abbiamo deciso di pubblicare la foto della signora, ovviamente autorizzati, per dare voce a chi chiede giustizia e ci auguriamo che possa presto trovare la serenità che spetta ad una famiglia normale che altro non chiede se non di stare tranquilla.

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *