Montesarchio: Progetto Ted, contrasto alla povertà educativa

By on 5 dicembre 2018

Montesarchio. Si scende in campo per contrastare la povertà educativa. Un nemico subdolo, figlio della stessa povertà, ma non solo, in quanto tanti e variegati possono essere gli elementi che non permettono ad un bambino o ad un ragazzo di conseguire gli obiettivi dei loro coetanei.
Nell’aula consiliare di palazzo San Francesco è stato presentato Ted, territorio educativo.Ha condotto i lavori la specialista in comunicazione Florence Ursino che ha dato la parola a Giacomo Smarrazzo presidente della cooperativa Era. Nel suo esaustivo intervento ha parlato di finalità, cammino e risorse del progetto. DOpo di lui, hanno preso la parola l’assessore Antonio De Mizio per il Comune di Montesarchio, Sandomenico del Centro Kairos, Roberta Ciervo per l’aassociazione Airolandia e, infine, la preside Maria Rosaria Icolaro dell’Istituto De Liguori di Sant’Agata de’ Goti, portavoce delle altre scuole coinvolte nel progetto.
La cooperativa sociale Era, in partnership con dieci realtà della Valle Caudina, tra scuole (I. C. De Sanctis di Moiano, I. C.1 di Montesarchio, I. C.2 di Sant’Agata de’ Goti, Istituto De Liguori di Sant’Agata de’ Goti, Istituti Aldo Moro ed Enrico Fermi di Montesarchio), ed associazioni (Kairos Psicologia di Montesarchio, Airolandia e Ats Palacaudium di Cervinara), ha presentato un progetto del valore di 580mila euro, selezionato dalla Fondazione Con i Bambini, nell’ambito del fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. L’obiettivo è quello di creare un sistema educativo territoriale che sostenga gli adolescenti nel rimuovere ogni pericolo o forma di devianza. I destinatari sono i ragazzi tra gli 11 ed i 17 anni, i loro genitori e gli operatori scolastici che, quotidianamente, sono in prima linea.
Le linee di azioni sono molteplici e spaziano dalle attività teatrali, allo sport: laboratori di Peer Mediation, Teatrali, Social mapping e di sviluppo di App; Punto di ascolto Tempo Opportuno, Orto Scuola, corso professionale di Barman Freestyle e Settimana dello sport.
L’obiettivo è quello di creare una sorta di osservatorio giovanile territoriale permanente. Sarà anche creato un centro di aggregazione polifunzionale, nell’immobile del Comune di Montesarchio, che fino alla scorso ha ospitato l’asilo nido Cucciolo.

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *