Liste d’attesa, attivato un numero nazionale di pubblica utilità

By on 9 ottobre 2018

Il Ministero della Salute ha avviato, dal 2 ottobre scorso, l’attivazione di un numero di pubblica utilità: 1500; un punto di ascolto e centro di divulgazione di notizie inerenti le liste d’attesa. In pratica, l’utente potrà ricevere informazioni rispetto alle visite specialistiche cui è interessato oppure effettuare segnalazioni rispetto ad eventuali disagi.
Ricordiamo che in base a quanto stabilito dalla normativa regionale, per le liste d’attesa devono essere rispettate 4 classi di priorità: urgente – da garantire entro poche ore (massimo 72 ore) e quindi da riservare ai casi gravi in cui vi può essere un reale rischio per il paziente; breve – da erogare entro un massimo di dieci giorni; differita – per le prestazioni per cui si può attendere fino a 30 giorni (se si tratta di visite specialistiche) o fino a 60 giorni (per gli esami e le prestazioni strumentali); programmabile – riferita a problemi che richiedono approfondimenti ma che non necessitano di risposta in tempi rapidi; queste prestazioni sono comunque garantite entro un massimo di 180 giorni.
Valutare e indicare la classe di priorità è obbligo e facoltà esclusiva del medico di medicina generale.

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *