Cervinara, piazza chiusa al calcio? Riattivare il campetto

By on 6 agosto 2018

Riceviamo e pubblichiamo. 

Il gioco del calcio da anni accompagna la crescita di tante generazioni, piccoli amici che tirano i primi calci ad un pallone ovunque ci sia un campetto ,o in mancanza, nel giardino dell’ amico, per strada, o appunto in piazza.
E’ questo il caso dei bambini di Ferrari, che quotidianamente si riuniscono in Piazza Regina Elena per tirare calci ad un pallone.
E’ vero! I bambini in Piazza giocano a calcio e a qualcuno può dar fastidio! Ma a quanti non danno fastidio le attività dei più grandi? Specie quelle dei gruppetti sulle panchine della Piazza!! Per non parlare dei parcheggi!!! Com’ è possibile che il senso civico degli intolleranti abbia avuto occhi solo per questi piccoli teppistelli??
Detto questo, l’ ordinanza del Sindaco Tangredi, che pone il divieto di giocare a calcio in Piazza Elena, appare  condivisibile e armata di buon senso, perché è giusto consentire a tutti, piccoli e meno piccoli, di vivere la Piazza.
Lo stesso buon senso però, non può certo ravvisarsi nello stato di abbandono ed impraticabilità in cui versa il campetto retrostante la scuola della stessa frazione, che ha costretto i nostri piccoli amici a spostarsi in Piazza.
Andando a memoria, se non erro, pochi anni fa è stato avviato un progetto che ha portato alla ristrutturazione dell’ intero plesso scolastico, dal quale però è, inspiegabilmente, rimasto escluso il campetto, nonostante ne fosse parte integrante.
Infine per non veder mai più minata la tranquillità della Piazza da un pallone che rotola, colgo l’ occasione, per invitare il Sindaco, ad attivarsi affinché il suindicato  campetto venga al più presto ristrutturato e messo in sicurezza, così da consentire anche ai bambini di Ferrari di continuare a coltivare, quotidianamente, la passione per quello che, forse, è  il gioco più bello al mondo!

 

Domenico Cioffi

About Il Caudino

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *