Cervinara: lo scultore Angelo Fierro alla Biennale di Venezia

By on 13 giugno 2018

Cervinara. E’ un’estate da incorniciare per il maestro Angelo Gabriele Fierro. Le sue opere sono richieste da un capo all’altro della penisola sia da privati, che da enti pubblici e contese in tante ed importanti mostre.
“Venere con le anfore ed il cigno”. E’ questo il titolo della scultura, in pietra rosata di Verona, alta due metri, larga un metro e settanta centimetri, che il maestro Angelo Gabriele Fierro dona alla città di Milano. L’uomo che scolpisce le montagne ha chiesto all’amministrazione, guidata dal sindaco Sala, che la sua scultura venga posizionata nell’ambito del Bosco Verticale, realizzato dall’architetto Tito Boeri.
Intanto, cinque opere del dinamico scultore cervinarese sono esposte a Palazzo Zenobio di Venezia sino al 30 di giugno, nell’ambito della biennale di Venezia, segmento architettura. Cosa molto originale, in contemporanea con Venezia, dal 15 al 25 giugno, il maestro Fierro sarà ospite, con altre tre sue opere, nella mostra di arte contemporanea nella suggestiva cornice della città di Garda. Al momento, abbiamo sentito al telefono Angelo Gabriele Fierro, il quale proprio in questi giorni sta realizando una scultura “unica”, in pietra rosata di Verona che si chiamerà Principessa della Namibia, alta un metro e settanta, larga cinquanta centimetri. La scultura dovrebbe essere collocata nel museo di Matera. (Nella foto l’opera La Principessa di Namibia)

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *