Il campionato del Benevento stenta a decollare

By on 24 novembre 2018

Dopo l’incredibile doppia promozione dalla serie C alla serie B e dalla B alla serie A, impresa riuscita a pochissime squadre nella storia del campionato italiano, e la sciagurata ed immediata retrocessione in B della passata stagione, il Benevento ad inizio campionato era dato come una delle assolute favorite per la conquista di un’altra promozione. Il campionato di serie B, tuttavia, anche quest’anno si sta dimostrando come uno dei più imprevedibili ed interessanti dell’interno movimento calcistico italiano. Oltre ad i sanniti, infatti, anche il Verona ed il Crotone, anch’esse neo retrocesse ed anch’esse assolute candidate alla promozione diretta, stanno incontrando non poche difficoltà ed addirittura i calabresi, ad oggi, si trovano invischiati nella lotta per non retrocedere

 

 

 

FONTE: Facebook

Le squadre favorite alla promozione in serie A

Dalla prime partite stagionali è emerso un dato chiaro ed eloquente: non esistono partite facili ed ogni incontro, se non affrontato nel modo giusto, può nascondere una disfatta. Se infatti, nonostante il campionato di serie A abbia registrato un sensibile miglioramento dal punto di vista qualitativo, la Juventus rimane l’assoluta favorita e anche grazie ai bonus di benvenuto sulle scommesse di Betfair gli scommettitori dovrebbero accontentarsi di una quota pari a 1.35, in serie B il discorso è completamente differente e, ad oggi, non esiste una squadra che è sembrata in grado di fare la differenza. Le favorite della vigilia, Benevento, Verona e Crotone, stanno incontrando non poche difficoltà e le prime posizioni della classifica sono occupate invece da Palermo, Lecce, Pescara e Salernitana su cui, eccezion fatta per i siciliani, ad inizio campionato, avrebbero puntato davvero in pochi.

 

 

 

 

 

 

 

FONTE: Facebook

La stagione è ancora lunga

Eppure la stagione del Benevento era iniziata con grandissime ambizioni: la squadra già di buon livello della passata stagione che, per inesperienza e qualche errore di troppo, non era riuscita a conquistare la salvezza, è stata ulteriormente migliorata in quanto, oltre alla riconferma dei giocatori più rappresentativi, ci sono stati degli innesti importanti grazie agli acquisti di giocatori del calibro di Maggio, Improta ed Asencio su tutti. Nelle prime giornate, inoltre, i sanniti erano apparsi in grado di dominare senza problemi il campionato ma, all’improvviso, dopo il trionfo per quattro a zero nel derby campano contro la Salernitana, qualcosa è sembrato essersi rotto e la squadra di Bucchi è apparsa a tratti disordinata e confusionaria, non riuscendo a trovare quella continuità di risultati che invece stanno trovando le prime in classifica. Ad ogni modo il campionato è ancora lungo e la rosa è di prima qualità: dovranno essere bravi mister e calciatori ad immergersi immediatamente nella nuova realtà ed a comprendere che in serie B nessuna squadra regala nulla. Non contano i nomi altisonanti dei giocatori in rosa ma l’intensità, la volontà e la cattiveria con cui vengono affrontate le partite.

La speranza di tutti i tifosi sanniti è che quanto prima possa esserci quell’inversione di tendenza tanto attesa che possa garantire al Benevento il definitivo salto di qualità. Il campionato è ancora lungo e c’è tutto il tempo per ingranare la marcia giusta ed iniziare definitivamente la cavalcata verso la promozione.

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *