Bucciano, Mauro con “‘A Gente ‘e Bucciano”

By on 14 aprile 2018

Si arricchisce di un nuovo componente la squadra che sosterrà Stefano Napolitano alle prossime amministrative del 10 giugno. Questa sera alle 20, infatti, a margine dell’inaugurazione dell’ulteriore sede del comitato elettorale de “A’ Gente ‘e Bucciano” aperto alla frazione Pastorano, sarà ufficializzata la candidatura di Antonio Mauro nella lista che il movimento civico presenterà alle prossime elezioni. Trentenne, già coordinatore della Protezione Civile del paese, Antonio Mauro si presenta ai buccianesi con un atto di responsabilità:

Nel momento in cui ho scelto di scendere in campo a fianco della lista ‘A’ gente ‘e Bucciano’ ho dato le mie dimissioni dalla carica di coordinatore della protezione civile. Era doveroso per me fare un passo indietro per rispetto nei confronti di volontari ed attivisti che, tutti, non mi hanno mai fatto mancare sostegno ed entusiasmo durante il mio tempo al vertice del sodalizio e, per questo, voglio ringraziarli uno per uno”.

Mauro illustra, poi le ragioni della sua scelta: “La mia volontà di scendere in campo nasce da un malcontento diffuso per una gestione autoritaria ed accentrata del potere che ha caratterizzato Bucciano negli ultimi anni. Desidero portare nel comune che amo un vento di cambiamento non solo in termini di rinnovamento della classe politica ma, soprattutto, di programmi”.

Con idee chiare e tanto entusiasmo Mauro si candida a dare un contributo importante al proprio paese: “Una crescita vera non passa per la realizzazione di lavori pubblici scollegati da una visione d’insieme. E’ necessario che ogni opera sia inserita in un quadro strutturale complessivo di sviluppo del territorio, che sia sostenibile per le casse comunali e non appannaggio di pochi eletti, che migliori i servizi e la qualità della vita dei cittadini e degli ospiti. Ci impegneremo anche per riprendere e creare un’offerta turistico-ricettiva valida anche in collaborazione con i comuni limitrofi, senza dimenticare il ruolo centrale che devono tornare a svolgere le associazioni del territorio. Siamo e sono in campo perché Bucciano ha bisogno di voltare pagina”.

About Il Caudino

4 Comments

  1. Alessandro

    15 aprile 2018 at 14:54

    In queste parole c’è solo ipocrisia, avete perso la dignità se mai l’avete avuta. Prima di parlare del futuro, dobbiamo guardare indietro e vedere cosa è stato fatto nel passato da chi oggi vuole il cambiamento. Caro Antonio tua madre l’assessore Panella Marisa è stata colei che per dieci anni ha affiancato Barbanera ed ha appoggiato tutte le sue opere, dietro ovviamente ad un suo personale tornaconto l’appalto per la mensa scolastica il cui prestanome era il Briante già noto, per non parlare della piazzetta davanti alla proprietà di tuo padre ed alla famosa Via del Commercio a Moiano dove sono transitati migliaia di euro prima per la restaurazione poi per la ristorazione. Anche tu che vuoi il cambiamento hai avuto l’incarico come coordinatore della protezione civile grazie a Barbanera, se proprio vuoi spiegare tutto parla anche dei soldi extra che hai percepito all’inizio di quest’anno, i tuoi amici lo sanno quanto hai preso? Tua madre per 10 anni non si è accorta che stavano saccheggiando le casse comunali, cosi come non si è accorta a chi venivano dati questi appalti, ora all’improvviso si è svegliata come la bella addormentata nel bosco ed ha cambiato direzione e non volendo perdere completamente la faccia ha fatto candidare suo figlio nella speranza che questa volta riesca ad ottenere la poltrona di vicesindaco nel paese dei balocchi. Ma non ha cambiato il suo modo di agire il solito ricatto ai suoi pazienti in particolare a quelli anziani che non possono difendersi, tutti a Bucciano lo sanno, mi hanno scritto in privato tante persone rammaricate che non possono opporsi perchè hanno paura che non gli prescriva più i farmaci, questo solo sapete fare ricattare la povera gente.
    La dott.ssa Panella in questi 10 anni ha pensato solo alla ristorazione ai suoi interessi personali ed a qualche piacere a qualche amico. Le persone di Bucciano sono considerate come merce di scambio, questa è la considerazione che hanno del popolo di Bucciano questi soggetti, vi ritengono senza spina dorsale e senza dignità, secondo loro vi possono comprare con quattro soldi ed è giunto il momento di dimostrare quanto valete popolo di Bucciano mandateli a casa tutti e due gli schieramenti perchè nessuno di loro ha a cuore il vostro benessere.
    Due liste in opposizione con soggetti che passano da uno schieramento all’altro senza nessuna dignità ma solo per i propri scopi ed interessi.
    Vi siete venduti prima a Barbanera per due soldi bucati ed ora siete passati alla corte della Faina un soggetto già noto e con il quale tu e la tua famiglia in particolare tuo padre avete molte cose in comune “il malaffare”.
    Praticamente i cittadini di Bucciano alle prossime elezioni dovranno scegliere se buttarsi in un pozzo oppure buttarsi giù da un dirupo visto che nessuna persona onesta è voluta scendere in campo o forse gli è stato impedito visto che i due soggetti Barbanera e la Faina parlano la stessa lingua ed usano gli stessi sistemi per accaparrarsi i voti quello che hanno sempre fatto nel passato, il ricatto, ricorsi, minacce e il denaro proveniente da illeciti pubblici e mai dalle loro tasche.

  2. CARMINE

    21 aprile 2018 at 01:43

    caro barbanera sono la dott-ssa panella mi fa piacere che tu esprimi la tua opinione qualunque essa sia noi ti stimiamo per questo, solo avremmo tanto desiderio di conoscerti perché’ dato che come tu dici che noi siamo tra due fuochi avremmo piacere di candidare te come sindaco, sempre sei libero, dato che passi tutto il tuo tempo a scrivere e poco a vivere la vita comune, comunque per quanto riguarda il mio eventuale tornaconto nella vita politica informati bene perché’ mi sa che questa volta hai preso un abbaglio forse a furia di scrivere sei tu che soffri di narcolessia ciao

  3. CARMINE

    21 aprile 2018 at 01:58

    ( correzione )caro Alessandro sono la dott-ssa panella mi fa piacere che tu esprimi la tua opinione qualunque essa sia noi ti stimiamo per questo, solo avremmo tanto desiderio di conoscerti perché’ dato che come tu dici che noi siamo tra due fuochi avremmo piacere di candidare te come sindaco, sempre sei libero, dato che passi tutto il tuo tempo a scrivere e poco a vivere la vita comune, comunque per quanto riguarda il mio eventuale tornaconto nella vita politica informati bene perché’ mi sa che questa volta hai preso un abbaglio forse a furia di scrivere sei tu che soffri di narcolessia ciao

  4. Alessandro

    21 aprile 2018 at 10:20

    Hai scritto tante fesserie e ti vai spacciando per la dott.ssa Panella ( la bella addormentata nel bosco che ha permesso ed ha partecipato al saccheggio insieme al marito soggetto già noto per le sue malefatte come tutti sanno ma hanno paura di parlare),io ho le prove, basti pensare a Via del Commercio n.12 la dott.ssa Panella sa a cosa mi riferisco. Non mi serve nessuna carica istituzionale,non mi interessa la politica e non farò mai politica io sono per la legalità come ho sempre scritto in tutti i miei post cara pecora nera
    che ti vai spacciando come attivista ma sei solo il leccapiedi di Stefano Napolitano detto Faina .La dott.ssa Panella non ha gli argomenti per potermi contrastare io ho le prove documentate del suo operato nel passato e nel presente fiumi di denaro sperperato a danno dei cittadini e per gli interessi di pochi, lei invece ha un’intero obitorio nell’armadio( come tempo fa ha detto una persona che invece di denunciare è rimasto fermo a guardare). Non ci può essere cambiamento quando la musica è sempre la stessa ma cambia solo il direttore d’orchestra.

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *