Bucciano: amianto in un terreno, scatta l’ordinanza di rimozione

By on 11 gennaio 2018

Dieci giorni di tempo per provvedere alla rimozione ed allo smaltimento di tutti i rifiuti abbandonati sul fondo di sua proprietà in via Cannito ed al ripristino dello stato dei luoghi.
E’ quanto intimato dal sindaco Domenico Matera al titolare di un terreno finito nel mirino dei carabinieri del nucleo forestale di Airola. Era la fine di luglio, infatti, quando i militari, nel corso di un servizio di perlustrazione del territorio, effettuarono un sopralluogo in via Cannito riscontrando la presenza di rifiuti abbandonati. Sul posto intervenne anche il personale dell’Arpac che procedette al prelievo di campioni di terreno da analizzare.
Nei giorni scorsi, in un linguaggio molto tecnico, l’esito delle analisi: “i cumuli di terreno esistenti su tale suolo per livellamento terreno a scopo agricolo non erano idonei per la presenza di caratteristiche fisico-chimiche riconducibili a rifiuti speciali di tipo non pericoloso oltre alla presenza di fibre di minerali di amianto da smaltire in discariche autorizzate a norma di legge”.
Da qui il provvedimento di Matera che impone al proprietario del fondo anche di comunicare al Comune “l’avvenuta esecuzione di quanto ordinato al fine di consentire l’effettuazione delle opportune verifiche da parte dei competenti organi di controllo”. (foto archivio)

About Redazione

Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *